Digital signageSoftware

Perchè non si mette in cloud anche il software per la gestione di pubblicità su schermi?

La potenza del cloud è ormai sotto gli occhi di tutti. Questo grande e grosso nuvolone in grado di archiviare dati, di elaborarli e di darci il risultato sempre e ovunque: possiamo usare le applicazioni in cloud da qualsiasi parte del globo e con qualsiasi computer o smartphone con estrema facilità: Facebook, Twitter, Instagram, etc…“e perchè non si mette in cloud anche il software per gestire la pubblicità degli schermi di un negozio o di una catena di negozi?” mi chiedeva ieri un cliente, “potremmo gestire i monitor da qualsiasi parte el mondo, con un clic, da casa, e i monitor potrebbero autoaggiornare da soli il proprio palinsesto nei vari momenti della giornata”.

E perchè non si mette in cloud anche il software per gestire la pubblicità degli schermi di un negozio o di una catena di negozi?

La risposta a questa domanda è semplice: si può fare, lo facciamo, lo abbiamo già fatto e lo facciamo anche con molti altri applicativi, con tutti i vantaggi che ne conseguono per noi e per i nostri clienti (anche economici).

Utilizzo del software da qualsiasi luogo, sistema sempre attivo e funzionante, sistema sempre aggiornato…sono solo alcuni dei vantaggi del cloud.

Spesso però la gestione del cloud viene sottovalutata, anche perchè molti non sanno cosa sia in concreto questo misterioso essere. Vi spiego il concetto in modo molto semplice e chiaro.

  1. Immaginate un palazzo, con molti piani, e ogni piano ha esperti specializzati in una particolare mansione:
    il primo piano è fatto da esperti in grado di archiviare fascicoli, li archiviano così bene che trovare un fascicolo per loro è un gioco da ragazzi, sono ordinatissimi e ben organizzati;
  2. il secondo piano è fatto da esperti nella creazione di fascicoli, conoscono bene i dati da mettere nei fascicoli e prima di mettere un dato in un fascicolo lo controllano per bene;
  3. il terzo piano è fatto da personale allo portello: quando la gente entra nel palazzo si rivolge a loro, e chiede di conservare/elaborare dati di vario genere: la gente consegna foto, documenti, video, etc…il personale allo sportello controlla che il cliente abbia le autorizzazioni necessarie per fare tale richiesta, quindi consegna i dati al personale del secondo piano, e da questi i dati fascicolati passano al primo piano.

Ora, immaginate tutto questo con milioni di clienti (il personale deve essere ben preparato per gestire questo afflusso così massiccio di gente), e immaginate anche che nel palazzo vogliano entrare anche clienti non molto onesti, immaginate anche che ogni tanto qualche ladro cerchi di entrare dalla porta sul retro…

E’ ovvio che per funzionare bene, il nostro palazzo deve avere non solo un buon personale addetto alla sicurezza, ma anche dei team nei vari piani che siano molto competenti, veloci, e gentili con i clienti (altrimenti i clienti non ritorneranno più). Ed è anche necessario aumentare al bisogno la quantità di personale nei vari piani, altrimenti non si riuscirebbe a soddisfare la richiesta crescente dei clienti.

Come funziona quindi un cloud?

Un cloud funziona in modo molto simile: abbiamo servizi interni specializzati in mansioni diverse, archivi ben organizzati, servizi per il controllo degli accessi, programmi interni che consentono ai clienti di trovare i dati con facilità, etc…e anche sistemi interni di sicurezza. Il tutto con una potenza che può aumentare al bisogno. A causa di questa complessità, un cloud deve essere gestito da personale informatico esperto: nel cloud trovano posto figure come sistemisti, esperti di cybersecurity, ingegneri, esperti nella gestione dei database, esperti di rete, etc…

Quali competenze servono per gestire un cloud?

A causa della difficoltà di trovare tutte queste personalità informatiche, è raro vedere aziende che forniscono i propri servizi in cloud. E rispondendo alla domanda del mio cliente, i nostri software vivono in cloud proprio perchè il nostro team è composto da queste varie personalità informatiche, e paradossalmente, per noi che ormai abbiamo fatto del cloud il nostro stile di lavoro è molto più immediato gestire software in cloud piuttosto che software di vecchio stampo. E non pensate che i costi siano così elevati: in molti casi e a seconda delle architetture adottate e degli scopi, i costi di gestione sono molto più bassi rispetto ai costi di gestione di tantissimi software vecchio stampo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *