Digital signageMarketingSoftware

Come aumentare le vendite del mio negozio? Cosa non dovresti mai fare!

Non auguro a nessuno di comprare qualcosa e ritrovarsi a dire: “ma non funziona! perché non funziona? chi mi aiuta adesso? i miei soldi sono stati sprecati!”…magari ti eri già chiesto “Come aumentare le vendite del mio negozio?” e  nel tentativo di aumentarle hai fatto cose che non avresti mai dovuto fare.

E’ quello che è successo ad un mio conoscente che da meno di un anno si è lanciato nel marketing della propria attività…rimasto da solo, ha poi voluto raccontarmi la sua odissea piena di momenti emozioni di tutti i tipi, chiedendomi una soluzione. Ma cosa è successo?

Gli inizi da farmula 1

Quasi un anno fa, ci incontriamo per strada. Lo vedo tutto contento e felice, pieno della voglia di fare, creare, di rompere il mondo…sembrava un’auto di formula 1 che non vedeva l’ora di vincere il gran premio. Chiedo: “da dove viene tutta questa grinta?”

Mi rispose: “ho trovato il modo di aumentare le mie vendite, e funzionerà sicuramente!”. “Perchè non me ne parli?” chiesi io, “sono curiosissimo!”

Il trucco che avrebbe spaccato il mondo

Iniziò a parlarmi del suo piano, con tutta quella grinta che solo le sfide ti sanno dare, e si leggeva chiaramente nei suoi occhi la voglia di fare, creare e vincere. Era proprio quello che deve caratterizzare una persona che ha voglia NON di superare gli ostacoli, ma di distruggerli.

Il suo piano consisteva nell’adozione dei classici programmi di scontistica e fidelizzazione dei prodotti ma in chiave diversa, puntando sul fatto che i suoi clienti, a differenza dei clienti di molti altri negozi concorrenti, si sarebbero accorti degli sconti nell’immediato e, di propria iniziativa, avrebbero comprato ulteriori prodotti, anche perchè scontati con sconti a breve termine. E comunicare gli sconti con tanti bellissimi attraenti cartoncini in negozio!

Secondo lui la soluzione era riempire il proprio negozio di cartoncini e biglietti con la scritta “prodotto in sconto soltanto per oggi!”. Questo avrebbe non solo attirato l’attenzione dei clienti (perchè i cartoncini sarebbero stati presenti quasi ovunque nel suo negozio), ma li avrebbe anche invogliati a comprare, perchè lo sconto terminava entro le 24 ore…

Notate qualcosa di strano in questo piano? Se sì, potete stare calmi: ogni obiezione in quel momento non sarebbe servita a nulla: non puoi fermare un treno ormai in corsa.

Perchè non ha funzionato? Cosa NON dovresti mai fare!

Ve lo spiego in poche parole, ma incisive:

NESSUNO LEGGEVA I SUOI CARTONCINI: 1 mese dopo entrai nel suo negozio…cosa vidi?!?!?!?! aveva letteralmente riempito il suo negozio di cartoncini con la scritta “sconto del 30% solo per oggi”, sembrava di entrare in un albero di Natale pieno di colori, e quello che eri potato a dire era “quanti bei colori!”, ma NON “devo comprare questo prodotto prima che lo sconto finisca!”. In presenza di 1000 cartoncini, i clienti non ne leggeranno nemmeno uno: meglio pochi ma buoni!

HA TRASCORSO I SUOI GIORNI “SOLTANTO” A SCRIVERE, RITAGLIARE E SOSTITUIRE CARTONCINI: il mio conoscente era ormai diventato un ritagliatore di cartoncini di professione, ogni giorno ogni giorno ogni giorno (la ripetizione è intenzionale) ogni giorno e ancora ogni giorno e ancora ancora ogni giorno a scrivere sconti, tagliare, incollare, comprare cartoncini, staccarli e riattaccarli dagli scaffali, e per di più in varie ore del giorno: c’erano infatti messaggi che voleva dare ad un target di clientela che si concentrava nel suo negozio dalle 10:00 alle 13:00, e quindi alle 10:00 cambiava i cartoncini in negozio, e alle 13:00 metteva quelli di prima…sembrava che si fosse dimenticato del suo vero obiettivo!!! cioè vendere!! e NON scrivere sconti e ritagliarli ogni giorno, sostituirli più volte al giorno!!!!!

Fu così che trascorsi i primi 2 mesi la cosa divenne ingestibile per lui: gli sconti non venivano più aggiornati, i clienti non erano stimolati a comprare dentro quel pseudo albero di Natale, e l’auto di formula 1 si era trasformata in una bicicletta che a malapena riusciva a pronunciare la parola “sconto”

Non voglio parlare di tutti gli altri punti critici del piano fallimentare del mio conoscente, ma fu proprio questo evento a spingere me e i miei collaboratori informatici ad “automatizzare tutto” (evitando ovviamente anche gli addobbi di Natale).

Come farlo funzionare? Come aumentare le vendite del mio negozio?

Dopo qualche mese lo rincontrai…ebbene sì, vidi che quell’auto di formula 1 grintosa era ormai frenata, e più passava il tempo più tendeva a fermarsi. Così gli dissi: “ma se evitassimo gli addobbi di Natale, e usassimo dei monitor belli e luminosi che mostrano gli sconti e i prodotti, e un software che fa esattamente tutto quello che facevi tu, cioè l’intera gestione del palinsesto dei monitor, ma in automatico, gestibile anche da casa, con tanto di aggiornamenti sconti in automatico durante il giorno, e così ti dedichi solo alle tue vendite del tuo negozio? ti guiderò io, e ti aiuterò ad utilizzarlo, potrai contare sempre su di me e sui miei ragazzi”. Lui non era del mio stesso paese, ma ci vedevamo spesso durante l’anno, e nonostante ciò avevamo in mente un sistema facilmente governabile anche da remoto che ci avrebbe consentito di intervenire sempre e ovunque.

Fu così che insieme iniziammo a sfornare una serie di soluzioni informatiche che gli permisero di “svegliarsi”! Erano soluzioni che facevano esattamente quello che voleva lui (e anche molte altre cose in più), ma in modo del tutto automatizzato.

Il suo negozio era diventato, molto più elegante! i cartoncini furono messi al bando, fu utilizzata una molto più organizzata strategia i marketing (aspetto estremamente importante!!!), e i monitor, luminosissimi e belli, venivano guardati, osservati dai clienti in coda, che stavolta leggevano gli sconti e chiedevano informazioni in più!

Quell’auto di formula 1 che arrancava era diventata una moto, e qualche mese dopo si ritrasformò in auto da formula 1…addirittura quest’auto ha ripreso la voglia di distruggere gli ostacoli!

Nessuna soddisfazione è più grande, per noi informatici, di quella di fornire servizi alle persone per semplificarne la vita, sia lavorativa che di tutti i giorni!

E voi che ne pensate? Anche voi siete tentati dal voler trasformare il vostro negozio in un bell’albero di Natale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *