Riccardo Scibetta – Ho vissuto (e vivo tuttora) tra le bellezze naturali della Sicilia, tra la provincia di Agrigento e quella di Palermo. Appassionato delle materie scientifiche (prova ne è il fatto di essermi diplomato con votazione 100/100 al liceo scientifico “Madre Teresa di Calcutta” di Cammarata e aver vinto per tre anni consecutivi le olimpiadi di matematica dello stesso liceo), nel 2004 decisi di intraprendere l’avventura al corso di laurea in “Matematica applicata all’Informatica e alla Comunicazione Scientifica” presso l’Università degli Studi di Palermo. Durante le lezioni non ho resistito al fascino dell’informatica e delle sue potenzialità se applicata sia alla vita di tutti giorni che in ambienti lavorativi. Così decisi di trasferirmi al corso di “Laurea in Ingegneria Informatica” della stessa università, dove raggiunsi l’ambìto obiettivo di laurearmi con il massimo del voti con la tesi sulla “Programmazione genetica applicata alle reti di sensori wireless”. Non ancora soddisfatto (e cocciuto lo sono, lo ammetto), la mia testardaggine mi portò a iniziare la nuova sfida del corso di “Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica” presso l’Università degli Studi di Palermo, dove ricevetti l’attestato IBM relativo ai sistemi di elaborazione mainframe, e dove mi appassionai a rami interessanti dell’informatica, come intelligenza artificiale, robotica, cybersecurity, ingegneria del software. Nel Marzo 2016 raggiunsi il mio secondo grande obiettivo: la seconda laurea con votazione 110/110 e lode, presentando una tesi dal titolo “Sviluppo di un portale per il monitoraggio della popolarità sui social network”. Ricordo ancora con piacere il giorno in cui la casa editrice “Edizioni Accademiche Italiane” mi contattò per manifestarmi il proprio interesse sia a menzionare la mia tesi nelle proprie pubblicazioni scientifiche e sia nella pubblicazione dell’intera opera. Fu così che diventai “Dottore Magistrale in Ingegneria Informatica”.

Dopo gli studi, come accade a tutti, mi sono cimentato nel complesso mondo lavorativo, e devo dire che l’esperienza è stata (e lo è ancora oggi) molto entusiasmante. Ho svolto un’interessante esperienza da tirocinante pre-laurea presso Engineering Ingegneria Informatica S.p.a., che mi ha permesso di approfondire il processo di estrazione di informazioni dai social network, e di addentrarmi nello studio di servizi REST e nella gestione di database orientati ai documenti (come per esempio Mongo).

Inoltre, l’esperienza da tirocinante pre-laurea presso Axception mi ha dato l’opportunità di approfondire tematiche tecniche molto stimolanti dal punto di vista professionale, quali il criptaggio di hard-disk per massimizzare la sicurezza nell’accesso ai dati, il teaming di schede di rete per potenziare la velocità delle connessioni, la gestione di reti LAN tramite appliance con installazioni linux (per esempio “zeroshell”) e la creazione e gestione di VPN e LAN virtuali.

Dopo aver fatto esperienza nel mondo del lavoro, ho ottenuto l’abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere superando l’esame di Stato, diventando Ingegnere dell’Informazione.

Basta! Suppongo sia meglio cambiare discorso, altrimenti potrei scrivere di tante esperienze professionali interessanti da non staccarmi più dalla tastiera…per i più curiosi ho riservato il mio curriculum vitae nella versione italiana cliccando qui oppure il curriculum vitae nella versione inglese cliccando qui (ultimo aggiornamento curriculum 28 Ottobre 2019).

L’informatica non è l’unica mia passione. Interminabili passeggiate ed escursioni in compagnia della mia dolce metà e dei miei amici tra le splendide atmosfere della mia Sicilia mi distraggono piacevolmente. Come molti miei conterranei, non posso fare a meno delle montagne, delle riserve, del mare e del calore delle atmosfere serali a ridosso del mare e dei paesi che si affacciano sui golfi della Sicilia.

Il resto vorrei lasciarlo dire a voi, dopo avermi conosciuto e letto i miei articoli.